Articoli Psicologia - P&R Scientific
Volume 2, Numero 4
28.12.2012
PROFILI PROFESSIONALI IN AMBITO SANITARIO E FATTORI ASSOCIABILI ALLO SVILUPPO DI BURNOUT.
 
 
Burla P, Cinti ME, Sygiel A, Gatti R, Burla F

Autori   [Indice]

Burla P 1, Cinti ME 2, Sygiel A 3, Gatti R 1, Burla F 2

1 Complesso Socio-Sanitario e Ospedaliero "Villa Immacolata" San Martino al Cimino, Viterbo
2 Dipartimento di Neurologia e Psichiatria, “Sapienza” Università di Roma
Citizen Advice Bureau, Manchester, UK


Available from:
http://journal.preventionandresearch.com/index.php?PAGE=articolo_dett&ID_ISSUE=736&id_article=6355


Abstract   [Indice]

Introduzione
L’attuale scenario del sistema sanitario italiano richiede ai professionisti della salute non solo capacità tecniche ed operative specifiche, ma anche competenze relazionali. Il veloce cambiamento delle modalità lavorative e di vita produce situazioni alle quali l’adattamento può risultare difficile tanto da provocare confusione e disorientamento.

 
Obiettivi
Il presente studio si pone l’obiettivo di valutare la presenza di burnout e delle sue relazioni con fattori ambientali ed organizzativi in operatori sanitari di medicina riabilitativa, e di identificare eventuali profili professionali più esposti al burnout all’interno dell’organizzazione.
 
Metodi
Il campione, di 114 operatori sanitari (3 gruppi di 38 unità - Fisioterapisti, Infermieri e Ausiliari) è rappresentato da 42.98 % maschi e 57.02 % femmine con età media di 37.8 aa, ai quali sono stati somministrati questionari volti a valutare il burnout, la salute organizzativa e la personalità.
 
Risultati
Il 11.40 % dei soggetti manifesta un grado di burnout medio e il 4.39 % elevato. Differenze significative sono state riscontrate nella percezione del comfort dell’ambiente di lavoro e nell’efficienza dell’organizzazione che vengono avvertite come negative.
Si rilevano differenze significative relativamente ai disturbi psicosomatici che, sebbene non raggiungano il livello di psicopatologia, appaiono maggiori nei soggetti in burnout, che appaiono poco motivati al successo e mostrano scarsa fiducia in se stessi.
 
Conclusioni
Alla luce dei risultati possiamo ipotizzare che nel gruppo degli operatori con burnout alto e in quello a rischio, ciò che influenzi il loro stato siano tanto le “variabili strutturali e organizzative” dell’ambiente di lavoro, che certamente vanno a condizionare in parte la loro situazione, quanto, le “variabili di personalità”.

Parole chiave: professioni sanitarie, stress, burnout, fattori di personalità

Autore di riferimento   [Indice]

Franco Burla      
Dipartimento di Neurologia e Psichiatria, “Sapienza” Università di Roma