Profilassi domestica per prevenire le allergie da acaro


Per curare o prevenire in maniera totale le allergie da polvere esiste la cosiddetta “profilassi”, che consente ai soggetti allergici di ridurre considerevolmente i problemi (soprattutto respiratori e asmatici) connessi alle allergie.

Prima di proseguire sarà bene chiarire che le allergie da polvere domestica sono provocate soprattutto dalla presenza degli acari della polvere, nemici invisibili che proliferano in zone umide e calde come cuscini e materassi e che si nutrono di polvere, squame di pelle e capelli, muffa, pollini e frammenti di insetti morti. Per semplificare, gli acari vivono in ambienti caldi, umidi e in cui più si accumulano polvere e sporcizia.

Eliminare del tutto gli acari è impossibile, tuttavia si può diminuire la loro presenza cercando di mantenere la casa pulita e al riparo da polvere e umidità.

La profilassi per i soggetti allergici comprende:


  • eliminazione di tappeti o moquette: al loro posto, preferire pavimenti in marmo, gress o parquet;
  • scelta di tendaggi e tessuti per tende leggeri, facilmente lavabili, che lascino passare aria e luce in abbondanza;
  • lavaggio frequente e ad alte temperature della biancheria per il letto;
  • frequente esposizione all'aria e al sole di materassi, cuscini, rivestimenti per divani, letti, sedie o poltrone;
  • utilizzo di federe antiacaro in tessuto spesso e specifico per soggetti allergici. Questi tessuti lasciano traspirare la pelle ma impediscono il passaggio degli acari;
  • sostituzione di materiali imbottiti e di origine animale o vegetale (come la lana o la canapa) con materiali antiacaro specifici per soggetti allergici;
  • mantenimento della temperatura domestica sempre al di sotto dei 26° e dell'umidità sempre inferiore al 50%;
  • scelta di mobili con superfici lineari e semplici da pulire e rinuncia a mobili imbottiti (soprattutto nella zona notte);
  • utilizzo di giocattoli in legno, plastica o metallo al posto di pupazzi di peluche o di stoffa;
  • utilizzo di aspirapolvere con filtro antiacaro, che consente di intrappolare nel sacchetto la polvere prelevata senza che venga redistribuita nell'ambiente passando attraverso il filtro stesso;
  • pulizia frequente di tessuti, tendaggi e tappezzeria;
  • pulizia periodica con spruzzo di vapore caldo sulle superfici interessate.

Fonti:  
-http://www.salute.gov.it/portale/salute/p1_5.jsp?lingua=italiano&id=45&area=Malattie_dell_apparato_respiratorio
- http://www.allergia2000.it/prevenzione.htm


Laura Varlese