Nematodi "annusano" cellule cancerogene


Ricercatori giapponesi hanno scoperto che il Caenorhabditis elegans è in grado di rilevare la presenza di cellule cancerogene.
In un uomo di 63 anni l' Anisakis, piccolo verme parassita che può essere presente nel pesce crudo, si è "attaccato" a piccole lesioni gastriche che sono poi risultate essere l'esordio di un tumore gastrico. Da questo, e altri casi simili, è nata l'idea dei ricercatori giapponesi che hanno dimostrato che il 
Caenorhabditis riconosce le cellule cancerogene nel 96% dei casi.
Per dimostrare se è possibile usare i Caenorhabditis per diagnosticare il cancro, i vermi sono stati collocati in prossimità di urina di soggetti con e senza cancro: i vermi sono stati attratti solo dai campioni di urina conteneti cellule cancerogene.
I vermi hanno identificato con successo il cancro di stomaco, colon-retto, colon, esofago, pancreas, vie biliari, prostata, mammella e polmone.
Il team sta ora indagando se diversi tipi di cancro rilasciano odori diversi, e se questo ha un effetto sui vermi. 

Fonte: NewScientist

http://www.newscientist.com/article/dn27224-sushi-parasite-inspires-worm-test-for-cancer.html#.VRPecfyG_8M
 

Simone De Sio
Anastasia Suppi