Articoli Medicina del Lavoro - P&R Scientific
Volume 2, Numero 3
28.09.2012
MONITORAGGIO BIOLOGICO MEDIANTE 1-IDROSSIPIRENE URINARIO IN ASFALTATORI: CONFRONTO TRA LAVORAZIONI IN ESTERNO E IN AMBIENTE CONFINATO.
 
 
Battaglia Andrea, Battaglia Alberto

Autori   [Indice]

Battaglia Andrea 1, Battaglia Alberto 2

1 Unità Operativa di Medicina del Lavoro, Fondazione Salvatore Maugeri, IRCCS, Istituto Scientifico di Pavia
2 Associazione dei Medici del Lavoro della Provincia di Varese(AMLAV)

Available from:
http://journal.preventionandresearch.com/index.php?PAGE=articolo_dett&ID_ISSUE=735&id_article=6346

Abstract   [Indice]

Introduzione
Lo studio valuta l’escrezione urinaria di 1-idrossipirene (1-OHP) in 108 lavoratori dell’asfalto che svolgevano la loro attività attenendosi scrupolosamente a criteri di carattere preventivo e protettivo coerenti con le specifiche indicazioni della Regione Lombardia.

 
Obiettivi
Valutare la sensibilità del dosaggio dell’idrossipirene urinario come descrittore dell’esposizione a idrocarburi policiclici aromatici e valutare il contributo del fumo sull’escrezione urinaria dell’1-OHP.
 
Metodi
Sono stati confrontati valori rilevati dopo 2 giorni di asfaltatura con valori dopo 2 giorni di inattività. Sono stati inoltre eseguiti confronti tra fumatori e non fumatori, e tra realizzazioni di pavimentazioni stradali all’aperto e asfaltatura in luoghi confinati.
 
Risultati
Sono state riscontrate differenze non statisticamente significative nel dosaggio dell’1-OHP dopo asfaltatura rispetto all’1-OHP dopo inattività, eseguito nei medesimi soggetti. Tali differenze assumono invece significatività nel gruppo che ha svolto attività in ambiente confinato. Anche il confronto tra fumatori e non fumatori ha rilevato differenze non statisticamente significative.
 
Conclusioni
L’1-OHP urinario è un indicatore che correla meglio con l’esposizione a fumi di bitume quando questa è particolarmente elevata, come avviene durante le operazioni di asfaltatura in luoghi confinati, mentre in caso di esposizioni molto basse, gli incrementi nella escrezione urinaria dell’indicatore, pur presenti, possono non assumere significatività statistica. Il fumo di sigaretta, noto per la sua interferenza con l’indicatore di esposizione esaminato, potrebbe averne limitato la specificità, ma non ha prodotto alterazioni significative nei test eseguiti in assenza di esposizione.

Parole chiave: asfaltatura, bitume, IPA, rischio oncogeno, prevenzione

Autore di riferimento   [Indice]

Alberto Battaglia
Associazione dei Medici del Lavoro della Provincia di Varese (AMLAV)
Via Cola di Rienzo 2 – 21100 Varese – Italia