Articoli Medicina del Lavoro - P&R Scientific
Volume 2, Numero 1
11.01.2012
Esposizione alle radiazioni UV in Italia in differenti condizioni ambientali
 
 
Casale GR, Siani AM, Colosimo A

Autori   [Indice]

Casale GR1, Siani AM1, Colosimo A2

1Dipartimento di  Fisica, “Sapienza” Università di Roma
2Dipartimento di  Scienze  Anatomiche, Istologiche, Medico Legali e dell’Apparato Locomotore,
“Sapienza” Università di Roma


Citation: Casale GR, Siani AM, Colosimo A. Exposure to solar UV radiation in Italy under different environmental conditions. Prevent Res 2012; 2 (1): 01-09. doi: 10.7362/2240-2594.012.2012


doi: 10.7362/2240-2594.012.2012


Parole chiave: raggi UV, rapporto di esposizione(ER), condizioni climatiche

Abstract   [Indice]

E’ stata studiata l’esposizione ai raggi UV per i seguenti gruppi relativamente omogenei di persone in condizioni ambientali particolari: a) bagnanti (ambiente marino), b) sciatori (ambiente alpino), c) viticoltori (ambiente rurale).
E’ stato realizzato un confronto tra i diversi gruppi / ambienti sfruttando un indice di esposizione affidabile e di facile stima, quale il rapporto di esposizione (ER).  In particolare, per i membri del gruppo più numeroso (sciatori) la variabilità dei valori singoli di ER è cambiata giorno per giorno a seconda dell’ esposizione al sole delle piste da sci utilizzate. Nel caso dei bagnanti,  i tre diversi gruppi di persone in fase di studio non erano distinguibili in base ai valori di ER,  mentre nel caso dei viticoltori le attività lavorative stagionali così come la localizzazione somatica dei  dosimetri  sembravano essere i fattori principali che influenzavano l’ER. Nel complesso, nonostante la sua natura essenzialmente fisica, il parametro ER ha mostrato essere un indice valido sebbene indiretto delle singole caratteristiche comportamentali.

Autore di riferimento   [Indice]

Giuseppe R. Casale
Dipartimento di  Fisica, “Sapienza” Università di Roma
e-mail: info@preventionandresearch.com

Download full text: