Articoli Medicina del Lavoro - P&R Scientific
Volume 3, Numero 4
30.12.2013
CORRELAZIONE TRA NICHEL URINARIO E VALORI DI FSH PLASMATICO IN LAVORATORI OUTDOOR ESPOSTI OCCUPAZIONALMENTE A STRESSOR URBANI
 
 
De Sio S, Casale T, Rosati MV, Caciari T, Giubilati R, Gioffrè PA, Scala B, Nardone N, Suppi A, Di Pastena C, Loreti B, Sacco C, Sancini A, Tomei G, Tomei F

Autori   [Indice]

De Sio S1, Casale T1, Rosati MV1, Caciari T1, Giubilati R1, Gioffrè PA1, Scala B1, Nardone N1, Suppi A1, Di Pastena C1, Loreti B1, Sacco C1, Sancini A1, Tomei G2, Tomei F1

1 Dipartimento di Anatomia, Istologia, Medicina Legale e Ortopedia, Unità di Medicina del Lavoro, “Sapienza” Università di Roma
2 Dipartimento di Neurologia e Psichiatria, “Sapienza” Università di Roma


Available from:
http://journal.preventionandresearch.com/index.php?PAGE=articolo_dett&ID_ISSUE=741&id_article=6387

Abstract   [Indice]

Introduzione: Vi è una crescente preoccupazione per gli effetti negativi dell’inquinamento atmosferico sulla salute delle popolazioni esposte, in particolare per gli effetti che inducono disturbi endocrini. Le particelle di scarico, in particolare, hanno proprietà di interferente endocrino sia per gli estrogeni che per gli androgeni, e possono avere un potenziale impatto negativo sulla funzione riproduttiva maschile e femminile.
Studi clinici su questo argomento associano l’esposizione al Ni ad un aumentato rischio di tossicità per la prostata, infertilità e tossicità testicolare.
 
Obiettivi: Scopo dello studio è quello di valutare la relazione tra l’esposizione professionale a nichel (Ni) presente nell’aria e alterazioni dell’FSH plasmatico, in lavoratori della Polizia Municipale con diverse mansioni outdoor.
 
Metodi: 359 soggetti di sesso maschile sono stati coinvolti nello studio e suddivisi in base al lavoro, l’età, l’anzianità lavorativa e l'abitudine al fumo di sigaretta. Sono stati effettuati dosaggi di Ni presente nell’aria, di Ni ed FSH urinari e plasmatici.
 
Risultati: E’ stata mostrata una correlazione positiva tra i valori di Ni ed FSH urinari e plasmatici sia sul campione totale, che per tutte le sottoclassi. Questi risultati sono stati confermati dall’analisi di regressione lineare multipla, che indica il Ni come unica variabile significativa che può contribuire alle alterazioni FSH.
 
Discussione: Gli interferenti endocrini sono agenti esogeni che hanno la capacità di interferire nel funzionamento del sistema endocrino alterando la produzione, il rilascio, il trasporto, il metabolismo e i meccanismi d’azione ormonali. Le alterazioni causate da questi agenti possono essere temporanei o permanenti. L’esposizione a questi interferenti endocrini può alterare, nei soggetti esposti, il metabolismo, la sintesi e/o il rilascio di testosterone, FSH e LH.
 
Conclusioni: I risultati ottenuti suggeriscono che l'esposizione professionale a basse dosi di Ni presente nell’aria è in grado di influenzare l'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi nei lavoratori esposti.

Parole chiave: salute ambientale, lavoratori outdoot, FSH, nichel urinario, monitoraggio biologico.

Autore di riferimento   [Indice]

Gianfranco Tomei
Dipartimento di Neurologia e Psichiatria, “Sapienza” Università di Roma