Cala la spesa per i farmaci


Secondo il rapporto dell'Agenzia italiana del farmaco (AIFA) la spesa farmaceutica in Italia nel 2012 è diminuita del 5.6% rispetto al 2011.
In media ogni cittadino italiano ha speso lo scorso anno circa 430 euro.
I farmaci più venduti sono stati quelli per le malattie cardiovascolari, seguiti dai medicinali per l'apparato gastrointestinale ed è aumentato il consumo degli antidepressivi.
La spesa farmaceutica totale è stata di circa 25 miliardi di euro, il 76% dei quali rimborsato ai cittadini dal Servizio sanitario nazionale.
Analizzando i dati dell'Aifa si evince che il 50% dei bambini e il 90% degli ultra settantacinquenni ha ricevuto almeno una prescrizione durante il 2012.
La Sicilia è risultata la regione che spende di più per i farmaci, mentre la Provincia autonoma di Bolzano è la regione dove si acquistano meno medicinali.
Le donne consumano più farmaci antitumorali rispetto agli uomini. Il 30% degli uomini sopra i 70 anni acquista invece farmaci per il trattamento dell'ipertrofia prostatica. Le donne utilizzano una maggior quantità di farmaci per l'apparato muscolo-scheletrico, legato soprattutto al trattamento dell'osteoporosi.
 
Fonte: www.agenziafarmaco.gov.it

Simone De Sio

Giovanni Rinaldi